Ominide 4103 punti

La Restaurazione e i suoi limiti


Con la sconfitta di Napoleone a Waterloo, nel giugno 1815, si chiudeva definitivamente la lunga stagione delle guerre che avevano opposto la Francia rivoluzionaria e Napoleonica alla vecchia Europa delle dinastie.

La ricostituzione del vecchio ordine


Cominciava l’età della Restaurazione, ossia della ricostituzione del vecchio ordine europeo, infranto prima dall’ondata rivoluzionaria, poi dalle conquiste delle armate francesi. Restaurazione in primo luogo dei sovrani spodestati, ma anche delle gerarchie sociali tradizionali, degli ordinamenti prerivoluzionari, dei modi di governare tipici dell’ancien regime.
Questo almeno era il programma dei “restauratori” più intransigenti, di molti sovrani di buona parte dell’aristocrazia e del clero, di quegli intellettuali reazionari che avevano visto nella rivoluzione francese una specie di flagello biblico.

Un programma irrealizzabile


Ma si trattava di un programma irrealizzabile nella sua interezza, come del resto capivano anche i conservatori più avveduti.
Troppi erano i mutamenti intervenuti nella società e nelle istituzioni, troppo vaste le forze mobilitate nell’uno e nell’altro campo, in quasi 25 anni di guerre. Le ideologie e i modelli di governo scaturiti dalle esperienze rivoluzionarie si erano troppo radicati nella coscienza di molti intellettuali –e in parte anche delle masse popolari- per poter essere cancellati d’un colpo dal panorama politico-culturale europeo.
Il fatto stesso che i nemici della rivoluzione sentissero l’esigenza di contrapporre agli ideali dell’’89 e del ’93 un proprio sistema di valori e di formule ideologiche era rilevatore di una dimensione assunta dalla politica, di un mutamento di stile rispetto ai tempi dell’ancien regime, quando sovrani e governanti non dovevano preoccuparsi di giustificare in alcun modo le loro scelte politiche.

In molti Stati la Restaurazione si risolse così più che in un piro e semplice ritorno all'antico, in un compromesso fra antico e nuovo.

Hai bisogno di aiuto in Storia Contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email