pser di pser
Ominide 5819 punti

LA PIEMONTESIZZAZIONE DAL PUNTO DI VISTA ECONOMICO

Dal punto di vista economico possiamo prendere ad esempio il tema dei dazi doganali: come sappiamo l’economia del Piemonte era forte ed affermata ed aveva un sistema liberista, con dazi bassi anche per stare al passo della altre nazioni europee ma gli altri stati del sud non avevano un economia così avanzata e non potevano permettersi dei dazi troppo bassi. Il Piemonte doveva quindi decidere se alzare tutti i dazi compresi i suoi per aiutare il sud oppure imporre dei dazi molto bassi per far progredire l’economia del nord: naturalmente si decise di imporre dazi doganali molto bassi, anche perché al nord erano sorte le prime industrie, dando però un colpo durissimo all’economia del sud e della toscana, visto che qui si dovevano vendere i prodotti in concorrenza con altri stranieri che giungevano ad un prezzo più basso: si ebbe quindi anche la penetrazione di prodotti piemontesi a basso costo nel sud con una crescita del divario. I piemontesi quindi non si resero conto di essere i governanti di una nazioni intera imponendo anche sul piano ideologico delle norme contro la chiesa, come erano state la soppressione dei diversi ordini religiosi.

Hai bisogno di aiuto in Storia Contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Come fare una tesina: esempio di tesina di Maturità