Ominide 18319 punti

Nazismo

1920 – Fondazione del Partito Nazionalsocialista (nazista) la cui guida viene assunta da Adolf Hitler, trentenne austriaco da umili origini che nella 1° Guerra Mondiale aveva combattuto nell’esercito tedesco. – È un Partito di estrema destra, basato su atteggiamenti molto violenti, soprattutto verso le forze di sinistra. – A imitazione del Fascismo, che Hitler ammirava molto vengono create squadre paramilitari, le SA e le SS. – Differenza principale fra Nazismo e Fascismo è che il Nazismo da subito ha caratteristiche razziste. – Hitler pensa che esista gerarchia razziale → alcune razze sono superiori e devono dominare le altre. La razza principale, ariana, cui appartengono i tedeschi, deve quindi sottomettere le altre. – Fra le razze inferiori quella ebraica, che Hitler accusa anche di complottare per distruggere la civiltà europea, quindi va sterminata. – Anche la società deve avere una struttura gerarchia, con a capo un Fuhrer e pochi eletti, cui tutti devono obbedire → così la Germania tornerà ad essere una potenza. – Per Hitler la Germania deve avere uno “spazio vitale”, espandersi verso est e sottomettendo i popoli slavi, razza inferiore. 1923 – 1° tentativo di colpo di stato a Monaco, Hitler viene imprigionato alcuni mesi e scrive “Mein Kamp” (la mia lotta) sulle idee politiche e antisemite. 1929-30 Dopo la crisi del ’29, il Nazismo inizia ad avere grande consenso in tutti gli strati sociali: – Ceto medio, fortemente nazionalista e contro gli umilianti trattati di pace. Vede in Hitler possibilità di riscatto; – Borghesia industriale e aristocratica: disprezzano Hitler per le umili origini, ma sono antidemocratici e pensano che il Nazismo possa riportare la Germania alla passata grandezza; – Proletari: soprattutto i più danneggiati da crisi e disoccupazione → credono alle promesse di benessere di Hitler; – Istituzioni conservatrici come: Polizia, esercito, magistratura; 1933 – A seguito della vittoria elettorale, Hitler viene nominato cancelliere. – Pochi giorni dopo viene incendiato il Reichstag (Parlamento) e vengono accusati i comunisti. – Hitler si avvale del art. 28 della Costituzione per avere poteri e inizia così la dittatura. – Viene costruito il 1° lager a Dachau, presso Monaco, dove inizia ad internare gli oppositori. – Crea la Polizia segreta, la Gestapo, per eliminare ogni forma di opposizione. 1934 – “Notte dei lunghi coltelli” fa uccidere dalle SS i capi delle SA e i membri del partito che non condividevano le sue idee. – Crea consenso con organizzazioni per i cittadini, analoghe a quelle fasciste, come la gioventù hitleriana e utilizzando media (radio, cinema) e grandi raduni. Agosto ’34 – Alla morte del Presi
Hai bisogno di aiuto in Storia Contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
×
Registrati via email