Maria Teresa d'Austria inizia l’iter dell’abgb (codice civile universale austriaco): 1753, sarà terminato il progetto nel 1756. Vengono nominati i membri della commissione.
• Codex theresianus (1766): progetto di circa 8000 paragrafi,  di un codice di diritto privato diviso in tre libri, dedicati alle persone, alle cose e alle obbligazioni, criticato per la prolissità, eccessiva aderenza al diritto comune e insieme ai diritti provinciali. Sono scritti con un ordinamento descrittivo non precettivo. Non c'è la compilazione semplice della norma, non c'è un elemento casistico. L'orientamento deve chiarire le norme. Controlla.
Nell'ambito della codificazione prussiana, (alr): 1794, era diverso, qui Maria Teresa vuole semplificare l'ordinamento del diritto e viene diviso in 3 libri. Viene criticato per aver tenuto troppo conto del bartolismo o mos italicus iura docendi, che era diffuso anche nell'ambito austriaco.
• Constitutio criminalis theresiana (1768-1769), ancora ispirata a principi di arretratezza.

• Abolizione della tortura, promossa da joseph von sonnenfels (1776). Era ispirata da sonnenfels e dal suo medico che le suggerisce idea di riforma che poi saranno attuate. In Lombardia ottiene il rifiuto di Gabriele verri e di tutto il senato milanese che si oppongono perché quello sarebbe stato un mezzo in meno per combattere la criminalità. La motivazione è in rapporto all'alto livello di criminalità dell'epoca.
• Riforma dell’istruzione superiore: 1771-1773, nel solco della riforma dell’università di Vienna, la quale è stata riformata e varie volte si tenta di richiamare questo modello. Il senato in Lombardia che era a capo dell'amministrazione universitaria pavese, propongono riforme inconsistenti, fino a quando nel 68 arriva Maria Teresa d'Austria e la modifica tra il 1771 e il 1773. Napoleone poi indicò la facoltà di giurisprudenza di pavia come modello da seguire.
• L’insegnamento sul modello ‘bolognese’ si trasforma: il diritto romano perde centralità a vantaggio delle nuove discipline come il diritto naturale pubblico.
• Cambia il metodo di insegnamento e la disciplina degli studi, sotto il controllo dello stato. Tutto il ramo della medicina a Pavia. Il medico è del tutto spinto verso la pratica. Si crea una struttura di ricerca veramente all'avanguardia. Riforma dell'istruzione superiore ma anche di quella primaria. Viene sottolineata l'importanza di un'istruzione elementare. Si incomincia a introdurre un tipo di istruzione primaria gratuita. Cambia il metodo di insegnamento e la disciplina degli studi. Si può parlare di un'università pubblica.
• Obiettivo delle riforme è creare buoni funzionari asburgici per uno stato in corso di riforma. Funzionario che deve amministrare lo stato e insieme si cambia il diritto con l'apporto di stesse persone, è un processo circolare che mira al miglioramento del sistema giuridico.

Hai bisogno di aiuto in Storia Contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email