Le lotte sociali e la paura del Bolscevismo

Ragioni del successo di socialisti e popolari

Non per connotati ideologici, ma per largo seguito (ceti popolati, consistente rete di organizzazioni sindacali)

Sembravano corrispondere alle attese aspettative, speranza miglioramento delle condizioni di vita e per i lavori industriali e agricoli.

Successi delle organizzazioni sindacali
Contadine in poche aree,
operaie: durante la guerra il ruolo di rilievo, fine guerra con successo, richieste per salario e orario. Ottengono orario di lavoro di 8 ore (1919).

Ma l'Italia è ancora un paese agricolo dove ci sono ancora problemi sociali più gravi.
Gli operarsi industriali per la produzione bellica, no guerra.
I contadini invece, truppe, fanteria, fine della guerra movimento contadino

1919 situazione interna relativa,ente tranquilla
Ma disordini gravi non mancarono: luglio moti contro l'aumento dei prezzi, scioperi più agitazioni.

Occasione per divampare fuoco, elezioni perché si sperava in un rovesciamento della situazione politico-solciale.

1920: agitazioni, violenze, scioperi (servizi pubblici, industrie, campagne)

Settembre 1920 occupazione delle fabbriche
Apice Torino, Milano, Genova : sede industrie metalmeccaniche

Dove nel corso di una vertenza sindacale gli operai si impadroniscono degli stabilimenti, poi accordo.

Nelle campagne agitazioni più continue ma obiettivi differenziati:
-a seconda delle categorie di lavoratori (salariati fissi, braccianti, mezzadri)
-agitazioni più estese Valle Padana epicentro nel Bolognese
-ma movimento continuo esteso in tutte le aree - regioni (Sicilia, Puglia, Lazio)

Occupazione delle terre: Toscana, Umbria, Marche
I mezzadri si mobilitarono capillarmente per ottenere revisione dei patti colonici
I movimenti di rivendicazione industriali, agricoli (non avanzavano richieste tali da sconvolgere l'assetto sociale.

Per lo più le rivendicazioni erano compatibili con il quadro istituzionale vigente
Però allarme in tutto il paese perché le richieste erano accompagnato ad una campagna rivoluzionaria condotta dai socialisti in modo offensivo dei sentimenti nazionali più violenA.

La paura del bolscevismo
Sembro alle porte e la vittoria rinnegata e umiliata.
Così le rivendicazioni pur legittime dei lavoratori furono presentate da quei padroni che ne avrebbero sofferto per un sopportabile danno, come delitti di lesa patria.

Hai bisogno di aiuto in Storia Contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email