Il telegrafo: grazie alla scoperta sull'elettricità nel 1837 in Inghilterra perfezionato in Usa da S. Morse, fu una grande rivoluzione in quanto venne applicato nelle stazioni ferroviarie.

Problemi di finanziamento per la costruzione della ferrovia, la gestione della linea, i costi degli impianti e i materiali rotabili, c'era bisogno di grandi finanziamenti.
- In Inghilterra venne trovata la soluzione attraverso la partecipazione dei capitali privati attratti da questa nuova impresa remunerativa.
- Stock Exchange: borsa valori di Londra. Nata per necessità finanziarie delle Compagnie di Commercio, di navigazione e di appalto e di appalto impegnate nella realizzazione di opere pubbliche onerose (canali, ponti, porti, ferrovie) negoziava sul mercato anche le azioni delle maggiori industrie permettendo la raccolta di ingenti capitali.
1694 fondazione Banca di Londra
1724 borsa di Parigi
1765 Federico II fonda la Banca di Berlino

1460 apertura ad Anversa della prima Borsa internazionale del Commercio
- per le altre nazioni il problema fu risolto con la partecipazione privata ma sotto la garanzia dello Stato che divenne indispensabile
- Gli Stati stessi erano riluttanti a lasciare ai privati la gestione dell'impresa comunque di interesse pubblico. Erano necessari interventi Legislativi.
- In Europa continentale le ferrovie avevano il concorso dello Stato, capitale privato e partecipazione di nuovi Istituti Bancari per investimenti.

- Lo sviluppo della navigazione: migliorati gli strumenti di bordo, e anche la costruzione degli scafi e dei carichi.

- Invenzione delle navi a vapore: le prime furono a ruota e a pale, ma erano poco adatte a lunghi percorsi. Poi vennero sostituiti da motori ad elica. Nel 1840 la nave della compagnia Inglese Cunard, Britannica attraversò l'Atlantico in 14 giorni, Divenne più facile il movimento migratorio tra Europa e America.

Hai bisogno di aiuto in Storia Contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email