Muaty91 di Muaty91
Ominide 58 punti

Schema cronologico Seconda Guerra Mondiale

23 agosto 1939- La Germania e l’Unione Sovietica firmano il patto decennale di non aggressione, successivamente viene aggiunto un protocollo segreto che definisce le zone di influenza
1 set 1939 - Hitler invade la Polonia da ovest e nel frattempo l’Unione sovietica la invade da Est.
3 sett 1939 - Francia e Inghilterra dichiarano guerra alla Germania.
27 settembre 1939 - La Germania entra a Varsavia e la Polonia viene spartita tra Urss e Germania. La strategia militare tedesca è basata sulla guerra lampo, con l’uso di aviazione e mezzi corazzati, con i mezzi sfonda le linee nemiche, penetrando in profondità.
Dicembre 1939 – Marzo del 40, l’Unione sovietica occupa le Repubbliche Baltiche

Primavera del 40 - Hitler occupa la Danimarca e la Norvegia per garantirsi l’accesso al mare del Nord e quindi in rifornimento di ferro proveniente dalla Svezia.
10 maggio 1940 - L’esercito tedesco invade il Belgio e i Paesi Bassi puntando sulla Manica e su Parigi, aggirando in quel modo la linea Maginot.
29 maggio 1940 - I soldati inglesi e francesi si imbarcano verso la G.B per sfuggire ai tedeschi
14 giugno 1940 - Parigi viene occupata, Reynud il capo del governo si dimette, e prosegue l’offensiva tedesca verso sud e verso l’atlantico.
22 giugno 1940 - viene firmato l’armistizio Franco-tedesco che poneva fine alla Guerra fra i due paesi, i 3/5 del territorio francese sono occupati dai tedeschi, a sud abbiamo però un regime collaborazionista diretto dal Maresciallo Petain.
18 Giugno 1940 - Viene lanciato un appello alla resistenza da De Gaulle.
Operazione Leone Marino - Invasione della Gran Bretagna con mezzi marini e aerei, vennero bombardate intere città compresa Londra per ben 57 notti consecutive. Churchill cercò di tutelare la popolazione convincendo a resistere. L’esercito tedesco ottenne la prima sconfitta da parte dell’esercito inglese dovuta a un nuovo sistema di Radar (luglio settembre del 40).
10 giugno 1940 - Entra in guerra l’Italia, prima dichiaratati non belligerante, la strategia era quella di condurre una guerra parallela, con azioni autonome, il primo obbiettivo fu l’attacco alla Francia già provata ma si rivelò comunque scarso.
24 ottobre 1940 - L’Italia attacca la Grecia senza un’adeguata preparazione infatti la resistenza greca mise l’esercito italiano a dura prova costringendo alla difensiva.
Marzo 1941 - Inglesi sbarcano a Salonicco
6 aprile 1941 - Hitler va in aiuto dell’Italia in Grecia con un attacco lampo.
Maggio 1941 - Grecia viene posta sotto controllo italo-tedesco, fu così completo il controllo sui Balcani. Con l’entrata in guerra dell’Italia si apre il fronte Africano.
Operazione Barbarossa, piano d’invasione dell’URSS, il 22 giugno del 1941 un esercito penetra in Russia verso Leningrado (nord), verso Mosca (centro) e verso l’Ukraina nel Sud.
In 3 mesi con la guerra lampo venne occupate le repubbliche baltiche.
Dicembre 1941 - l’inverno Russo peggiora la situzione
7 dicembre 1941 - Il Giappone attacca Pearl Harbor
8 dicembre 1941 - Ighilterra e USA dichiarano guerra al Giappone
12 dicembre 1941 - Roma e Berlino dichiarano Guerra agli Usa.
Giugno del 42 - la Germania va verso la conquista del Caucaso, l’avanzata si arrestò a Stalingrado e l’esercito tedesco fu respinto fino a Berlino, questo dura sino a febbraio del 43, infatti grazie a uno sforzo economico di tutta la popolazione l’URSS potè fare una guerra casa per casa.
23 ottobre 1942 - Ad El-Alamei, l’offensiva inglese del generale Montgomery respinse gli italo-tedeschi.
Nel Novembre del 1942 - Inglesi e americani sbarcano in Marocco e Algeria.
Nel 42 - gli Americani sconfiggono i Giapponesi nella battaglia navale di midway.
Maggio del 43 - Finisce la guerra in Africa.
10 luglio del 43 - Sbarcano gli alleati in Sicilia
25 luglio del 43 - il Duce viene messo in minoranza nel Gran Consiglio del Fascismo, viene quindi destituito da Vittorio Emanuele III e imprigionato, il governo passa al generale Badoglio.
Il 3 settembre 1943 firma l’armistizio con gli Americani, l'8 viene resto pubblico.
12 settembre 1943- Viene liberato Mussolini che fondò la Repubblica Sociale Italiana (a primo impatto sotto il suo controllo, ma in verità Mussolini era diventato un fantoccio nelle mani di Hitler) a Salò. Inizia la resistenza italiana, fatta contro il Nazismo e le dittature in generale. La Resistenza nacque spontaneamente era organizzata dai partigiani (divisi in brigate, vi erano Comunisti, socialisti ma anche laici). I quali agivano con imboscate, di sorpresa colpendo con boicottaggi luoghi sensibili e poi si ritiravano (GAP). I tedeschi però reagiscono facendo rastrellamenti e rappresaglie in cui a un tedesco morto facevano equivalere 10 italiani. Oppure uccidevano interi paesi come qui vicino alla linea gotica (Sant’Anna di Stazzema). Con gli alleati c’è un rapporto che non fu subito facile. Essi sostenevano i partigiani ma nel contempo cercavano di evitare che potessero prendere troppo potere politico, nel timore che a liberazione avvenuta potessero accampare diritto governativi. Quindi firmano il protocollo di Roma (1944) che dicevano che il potere alla liberazione sarebbe finito in mano degli alleati e le armi deposte.
Conferenza di Teheran - Churchill, Rooslvelt e Stalin decidono per l’apertura di un secondo fronte. Perché l’attacco diretto alla germania era considerato come l’unico modo per distruggere il Nazismo
4 giugno 1944 - Liberazione di Roma
6 giugno 1944 - Sbarco in Normandia comandato dai generale Eisenhawer e liberato il Belgio.
19 agosto del 1944 - Parigi insorse contro i Tedeschi
Luglio del 44 - Congiura contro Hitler, durante tutto il periodo successivo lui organizza la resistenza coinvolgendo anche i giovanissimi, intanto gli alleati attaccavano con bombardamenti a tappeto (USA).
Nel 45 viene liberata anche l’Italia settentrionale che pone fine alla repubblica di Salò.
27 Gennaio del 45 - I Russi e gli Americani liberano Auswitz
13 aprile del 45 - Occupata la Senna dall’Armata rossa.
28 aprile del 45 - Mussolini viene catturato e fucilato, il 30 Hitler si uccide.
2 maggio 1945 - I Soviet entrano a Berlino
7 maggio 1945 - La Germania firma la resa
La guerra termina in Europa ma continua in estremo oriente, i Giapponesi intervenivano anche con Kamikaze, piloti che si lanciavano con i propri aerei sulle navi nemiche.
6 agosto del 45 sganciata bomba atomica su Hiroshima e 3 giorni dopo su Nagasachi, ordinata da Truman salito dopo la morte di Roosevelt.
2 settembre de 45, il Giappone firma la resa.

Hai bisogno di aiuto in Storia Contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email