La nascita del secondo impero in Francia

Le anomalie della situazione francese

- La Francia riniziò a crearsi delle Istituzioni repubblicane, frutto della Rivoluzione.
- alla guida della Francia era tornato un Bonaparte.
Napoleone eletto per appoggio dei liberali più moderati e in aperto contrasto con socialisti e repubblicani.
Il consolidamento del potere di Luigi Napoleone: 1848 secondo la costituzione il presidente eletto in carica non più di 4 anni
1849 la nuova camera eletta composta da: maggioranza di conservatori (che non vedevano di buon occhio Napoleone) e monarchici (non vogliono il suffragio universale).
1850 approvata una riforma elettorale, respinta l'opposizione di Napoleone (minore numero di votanti e restrizione alle libertà politiche)
Propaganda elettorale grazie al basso clero nelle campagne.

Importante per Napoleone era: di guadagnare il favore delle forze cattoliche, promuovere la legislazione scolastica favorevole alle scuole confessionali, e cerco il consenso nel paese, tra i poteri dello stato (esercito e pubblici funzionari).
Verso il paese usò una politica di blandizie e favori, attraverso i comizi in pubblico.
1851 luglio: Napoleone proposta per revisione della costituzione con cui poteva ripresentare la sua candidatura alla presidenza della Repubblica, la camera la respinge.

1 dicembre 1851, colpo di Stato di Luigi Napoleone.
Parigi viene occupata da truppe fedeli a Napoleone che ne assunsero il pieno controllo
Potenziali leaders messi agli arresti
2-12 anniversario dell'incoronazione di Napoleone e battaglia di Austerlitz, Parigi tappezzata di Manifesti dove si diceva che il Presidente aveva sciolto quel l'assemblea legislativa responsabile di aver privato il popolo francese del suo diritto di voto di fatto era stato un colpo di stato mediante il quale Napoleone aveva assunto Poteri DITTATORIALI.
21-12 Napoleone chiedeva per il suo operato il Consenso del Paese attraverso il voto plebiscitario che ristabilisce il Suffragio universale maschile e la maggioranza dei cittadini rispose approvando.
14.1.1852 promulgata nuova costituzione che dava al capo dello Stato poteri assoluti, per la loro gestione Napoleone rafforzava le tradizionali strutture centralistiche dello Ststo, i Orefetti e stimolò l'orgoglio dell'esercito.

Napoleone III nuovo imperatore dei Francesi

7 novembre 1852 una modifica costituzionale ristabiliva la dignità imperiale, Napoleone garantendone l'ereditarietà, nasce un regime politico nuovo perché si trattava di una dittatura ma sostenuta dal voto popolare chiamato Cesarismo.

Hai bisogno di aiuto in Storia Contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email