L'Austria fa suoi il conservatorismo cattolico e il partito cristiano sociale (Kurt von Schuschnigg) che succederà a Dollfuss; inoltre l'Austria creerà le Styrmkorps (SS tedesche). Nel 1938 fu annessa al III Reich con un'improvvisa invasione militare.

L'Ungheria fu governata da un regime autoritario impostosi nel 1919 con la rivoluzione comunista capeggiata da Bela Kun e presieduta dall'ammiraglio Miklos Horthy (già comandante della flotta austro-ungarica), un antisemita. A lui successe Gyla Gombos che formò un'organizzazione paramilitare giovanile (Guardia degli Arditi) ed entrò in rapporti con Hitler e Mussolini.

Nel1923 in Bulgaria il re Boris III instaurò una dittatura filonazista.

Nel 1924 in Albania vi fu il re Ahmed Zogu.

Nel 1938 in Polonia operò la Legione dell'Arcangelo Michele fondata da Corneliu Zelea Codreanu.

In Portogallo il ministro delle finanze e poi primo ministro Antonio Salazar creò l'Estado Novo con 2 tendenze:

-corporativismo in economia;
-conservatorismo in politica.

In Brasile vi fu Getulio Vargas che perseguitò gli oppositori e creò un riformismo sociale.

L'Argentina fu guidata dal Partito dei colonnelli capeggiato da Juan Domingo Peron che nel 1945 divenne presidente della Repubblica e che fino al 1955 guidò un governo autoritario che gli valse l'appoggio delle masse lavoratrici.

In Messico il capo militare Plutarco Elias Calles dette vita a un regime dominato dai militari nel quale convissero sia il populismo ruralista che portò alla realizzazione della riforma agraria e dell'istruzione delle masse popolari, sia motivi nazionalistici che spinsero il governo a entrare in rotta di collisione con gli Stati Uniti e la Gran Bretagna.

Hai bisogno di aiuto in Storia Contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email