Ominide 48 punti
Dopo la prima guerra mondiale, i trattati di pace assegnarono all'Italia la penisola d'Istria, ma non il porto di Fiume che pur avendo la maggioranza della popolazione Italiana entrò a far parte della Iugoslavia. Fu coniato allora lo slogan "vittoria mutilata" e i nazionalisti italiani scatenarono una campagna accusatoria sia contro gli alleati, colpevoli di aver imposto all'Italia condizioni umilianti sia contro i politici italiani, colpevoli di averle accettate.
Hai bisogno di aiuto in Storia Contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email