La borghesia e la classe operaia

La classe sociale dominante negli ultimi decenni dell’Ottocento fu ancora la borghesia: la borghesia era la classe sociale proprietaria dei mezzi di produzione e che investiva i propri capitali per ottenere un profitto. Erano considerati borghesi diverse figure sociali: i banchieri, i proprietari di medie e grandi aziende agrarie, gli imprenditori industriali, i commercianti, gli intellettuali, ecc. La classe borghese aveva un suo stile di vita, abitudini uniformi, case uguali situate nei quartieri residenziali, i giovani frequentavano le migliori scuole e università e i borghesi ricchi e spensierati potevano dedicarsi allo sport per puro divertimento. In tutti i settori della borghesia si diffuse ben presto l’ideologia del nazionalismo: alla sua base c’era una fortissima volontà di identificarsi con la propria nazione e un forte amore per la propria patria.

Dopo la Grande depressione molti cittadini e artigiani avevano cambiato lavoro occupandosi nelle acciaierie, nelle miniere, nelle costruzioni edili. Alla fine dell’Ottocento, circa i due terzi della popolazione che lavorava nelle grandi città erano impiegati nelle industrie. L’essere proletari divenne una condizione sociale comune a milioni di uomini che condividevano abitudini, stili di vita e progetti per il futuro. Era proletario chi, non disponendo di altro che della propria capacità di lavorare, trovava occupazione come operaio nelle fabbriche. Il termine operaio indicava le diverse figure sociali quali l’artigiano, il contadino, le donne e i bambini. La classe operaia visse una condizione di miseria e sfruttamento: i salari erano bassissimi, si lavorava sei giorni alla settimana fino a 15 ore al giorno, i ritmi di lavoro erano massacranti, l’ambiente malsano e pericoloso. L’operaio viveva in una condizione di forte isolamento, la famiglia abitava in case quasi sempre fatiscenti e prive di servizi igienici nei quartieri più miserabili della città.

Hai bisogno di aiuto in Storia Contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email