La descrizione e lo stile


La scena coglie una seduta di pittura a corte;al centro è l'infanta Margherita, figlia di Filippo IV e della seconda moglie Marianna d'Austria, con le due damigelle d'onore, due nani sulla destra, un cane e due personaggi della corte alle loro spalle: i personaggi sembrano appena entrati nello studio dell'artista. Sulla sinistra dietro una grande tela, è il pittore stesso, intento a ritrarre la coppia reale, riflessa nello specchio sul fondo, accanto al quale una porta aperta lascia intravedere un altro membro della corte.
Si tratta dunque, come in molti altri dipinti di Velàzquez, di una scena complessa, giocata sul doppio punto di vista del pittore che ritrae se stesso nell'atto di eseguire un ritratto.
Nonostante il re e la regina siano visibili soltanto nel riflesso dello specchio, la coppia reale è il vero fulcro del dipinto verso cui sono diretti gli sguardi di quasi tutti i personaggi. Las Meninas ridefinisce così le regole della visione e dell'osservazione, adottando il punto di vista di chi è ritratto: come spettatori, siamo all'interno della scena, poiché al nostro posto, idealmente, c'è la coppia regnante. A questo gioco di raffinata inclusione ed esclusione partecipa anche la tela che Vélazquez sta dipingendo, completamente nasocsta alla nostra vista.
Hai bisogno di aiuto in Dal Rinascimento al Romanticismo?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email