J.lee di J.lee
Ominide 1094 punti

Analisi Amore e Psiche

Autore: Antonio Canova
Titolo: Amore e Psiche che si abbracciano
Data: 1787-1793
Collocazione: Parigi, Museo del Louvre.
Tecnica e Materiali: Marmo.
Dimensioni: Altezza 155 cm


Descrizione
Il soggetto riprende la favola narrata nel romanzo l'Asilo d'Oro di Lucio Apuleio, e nello specifico rappresenta l'episodio in cui Amore rianima Psiche svenuta in quanto, contro gli ordini di Venere, aveva aperto un vaso ricevuto nell'Ade da Proserpina. Appartiene al genere della scultura Neoclassica.
Elementi figurativi: Amore e Psiche rappresentati nell'attimo in cui i due giovani che non si stringono, ma si sfiorano appena con sottile erotismo, mentre il Dio contempla, ricambiato con la stessa dolce intensità, il volto della fanciulla amata, ognuno rapito dalla bellezza dell'altro. E' l'attimo che precede il bacio, un contatto che sta per avvenire, che l'atteggiamento dei corpi e gli sguardi preannunciano.

Linguaggio visivo
La scultura è molto definita come dimostra l'espressività dei volti dei personaggi. Prevale la linea curva che costituisce la geometria compositiva lineare, formata da due archi che si intersecano. La superficie è perfettamente levigata, perciò il marmo opaco è totalmente liscio e traslucido , cioè quasi trasparente; per quanto concerne il colore, è totalmente dato dal bianco del marmo.
L'opera è molto complessa, infatti i rapporti reciproci tra i due corpi , pensati nello spazio, mutano continuamente girando intorno al gruppo scultoreo.

Hai bisogno di aiuto in Dal Rinascimento al Romanticismo?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email