blakman di blakman
VIP 9176 punti
Questo appunto contiene un allegato
Tiziano - Paolo III con i nipoti scaricato 15 volte

Paolo III con i nipoti

Tiziano è tra gli iniziatori del ritratto di gruppo. Recatosi a Roma nel 1545-46 presso la corte del papa Paolo III Farnese, ritrasse il pontefice insieme ai nipoti Alessandro e Ottavio. L’artista seppe cogliere i personaggi in pose naturali e catturarne gli stati d’animo più intimi: il pontefice, molto anziano ma ancora incredibilmente vivace, come si vede dallo sguardo penetrante dei mobili occhi neri, si volge con scatto nervoso verso il nipote Ottavio, condottiero delle truppe papaline e sposo di una figlia naturale dell’imperatore Carlo V, a lui rivolto in atteggiamento servile per richiedere onorificenze e favori, che Paolo III sembra poco propenso a concedere. Alle sue spalle, in un atteggiamento di superiorità e volto direttamente all’osservatore, è il cardinale Alessandro, ambizioso e per questo attaccato saldamente al seggio pontificio dello zio, il quale però a sua volta è avvinghiato al pomolo della poltrona con la mano sinistra ornata dell’anello papale. La tecnica utilizzata: le tonalità sono intense e le pennellate veloci e spesse e ciò conferisce ancor più immediatezza alla scena, per cui il ritratto si presenta come un colpo d’occhio che coglie con perspicacia gli intimi rapporti psicologici tra i personaggi.

Hai bisogno di aiuto in Dal Rinascimento al Romanticismo?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email