Video appunto: Masaccio - Sant'Anna Metterza

Sant'Anna Metterza di Masaccio



Questo dipinto di Masaccio venne completato nel 1424 e fu per un altare per la chiesa di Sant'Ambrogio a Firenze.
Il dipinto è stato denominato Sant'Anna Metterza poiché Sant'Anna occupa la terza posizione: infatti, è collocata dopo il bambino Gesù e la Vergine Maria.


Il dipinto venne realizzato da Masaccio con la collaborazione del suo maestro Masolino; la collaborazione fra quesiti due artisti così diversi tra loro (artisticamente parlando) ha prodotto dei risultati, nella produzione della rappresentazione delle figure, compatibili e dunque non eccessivamente dissonanti sul piano artistico.
Ricordiamo che Masolino fu l'insegnante di Masaccio, dunque era il più anziano e sicuramente a lui venne commissionata la realizzazione dell'opera.
Dagli stili diversi di questi artisti possiamo facilmente constatare che Masolino riprodusse la figura centrale di Sant'Anna; mentre Masaccio realizzò le figure del bambino Gesù e della Vergine Maria, ed infine, l'angelo reggicortina a destra.
Possiamo riconoscere come tecniche di Masaccio quelle del plasticismo delle masse corporee: lo possiamo vedere nel fisico del Bambino Gesù che sembra quello di un uomo atletico (inadatto e poco realistico in un bambino), ed infine nel volto della Vergine Maria.