blakman di blakman
VIP 9176 punti

Riunione dei bevitori

Bartolomeo Manfredi fu il pittore che forse contribuì alla diffusione del repertorio iconografico di Caravaggio. Nella Riunione dei bevitori notevole è la vicinanza allo stile di Caravaggio, tanto che il Suonatore di liuto e il Vecchio barbuto con il cappello piumato sembrano citazioni di personaggi presenti nelle opere di Caravaggio. L’ambientazione dell’opera è ridotta all’essenziale: l’intera attenzione di Manfredi si è infatti rivolta alla resa delle figure, che emergono da uno sfondo cupo grazie alla luce; essa, proveniente dall’alto, illumina con violenza i volti e gli sguardi dei personaggi, conferendo alla scena un notevole pathos. La composizione, piuttosto affollata, risulta tuttavia equilibrata grazie alla presenza dei due servitori in piedi: l’uno, sulla sinistra, solleva un braccio portandosi del cibo alla bocca, l’altro, sul lato opposto, si china per versare il vino nel calice alzato del vecchio che si volge con sguardo malinconico verso l’osservatore. Di grande naturalismo risulta anche la posa del giovane presentato di spalle nell’atto di portarsi alle labbra una fiasca di vino. Una ripresa caravaggesca si può individuare infine nel rustico brano di natura morta collocato sul tavolaccio di pietra

Hai bisogno di aiuto in Dal Rinascimento al Romanticismo?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Come fare una tesina: esempio di tesina di Maturità