blakman di blakman
VIP 9176 punti
Questo appunto contiene un allegato
Tiziano - Incoronazione di spine scaricato 17 volte

L'Incoronazione di spine

Dal 1540 diventa evidente la svolta manierista dell'arte di Tiziano, che introdusse atmosfere fortemente chiaroscurali, scorci diagonali, dinamismo, torsioni e volumi scultorei esasperati, unificando queste componenti con l'uso del colore e arricchendo il proprio stile senza rinnegarlo mai del tutto. L'Incoronazione di spine fu commissionata dalla confraternita di Santa Corona per la propria cappella in Santa Maria delle Grazie a Milano, dove l'opera rimase sino alla confisca francese del 1797. Sui gradini di un edificio il cui bugnato rustico pare citare le architetture manieriste di Giulio Romano a Mantova, Cristo viene incoronato di spine dagli sgherri che impugnano lunghe canne. Il corpo di Cristo è interamente attraversato dalla torsione, dalle gambe fra loro convergenti al busto, alle braccia legate, fino al viso virile segnato dal tormento. I movimenti dei soldati e degli aguzzini e i bastoni (compresa la verga posta per scherno in mano Cristo come scettro) convergono verso la corona di spine. L'iconografia è tratta dalle incisioni tedesche, in particolare di Durer, da cui deriva anche il realismo quasi grottesco dei volti: Tiziano vi aggiunge l'elemento classico del busto dell'imperatore Tiberio, sotto il cui regno morì Gesù.

Hai bisogno di aiuto in Dal Rinascimento al Romanticismo?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Maturità 2018: date, orario e guida alle prove