cb.rr95 di cb.rr95
Ominide 830 punti

Géricault

Uno dei temi principali della pittura romantica fu quello della lotta, dell’azione drammatica ispirata alla storia o all’attualità e Gericault fu in grado di incarnare in maniera significativa questo aspetto come vedremo nell’opera La zattera della medusa in cui viene rappresentato un fatto realmente accaduto ossia il naufragio della nave Medusa e la conseguente salita di 150 persone su una zattera. Egli optò per un momento di estrema tensione psicologica e drammatica ossia il momento in cui tra i naufraghi si ha la speranza illusoria di essere avvistati.
Attraverso questo dipinto Géricault rappresenta tutte le sfumature del dolore fisico ma anche dell’angoscia morale come possiamo vedere dall’immagine del padre addolorato per la morte del figlio ,ai moribondi tutti attorno o ancora al gruppo di persone che si protende dalla zattera cercando di farsi vedere dalla nave in lontananza che però non li avvisterà. Il dipinto sarà considerato come una grande novità in quanto per la prima volta un quadro di grandi dimensioni e caratterizzato dallo stile epico sarà riempito da soggetti comuni e non da eroi,o imprese grandiose,episodi bibblici ecc. La scena si fa quindi vera e propria metafora romantica della vita dell’uomo che lotta con tutte le sue forze contro le avversità che gli presenterà la vita.Dal punto di vista compositivo troveremo un sistema di diagonali che convergono verso due apici, uno rappresentato dall’albero della zattera e uno dalla camicia agitata dal naufrago. Sebbene come precedentemente detto nell’intento e nei contenuti il dipinto risulterà romantico così non sarà dal punto di vista formale in quanto sotto questo aspetto troveremo caratteristiche fortemente neoclassiche quali il disegno definito da contorni netti ,il chiaro scuro che rende dinamici i personaggi, i corpi che ricordano busti di atleti e eroi e ancora sono organizzati in una struttura piramidale. Dal punto di vista delle reazioni in generale il quadro colpì il pubblico soprattutto per la potenza della rappresentazione ma tra la critica vi furono pareri discordanti poichè mentre per alcuni si vede chiaramente l’intento patriottico, per altri si tratta si un’incitazione alla rivolta.Il pittore si formò in ambito accademico parigino ,ma dopo visite in Italia si avvicinò molto a pittori quali Michelangelo e Caravaggio ma anche a suoi contemporanei come Ingres, Canova ecc. La sua prima opera significativa sarà L’ufficiale dei cavalleggeri della guardia imperiale alla carica si tratta di un’opera piena di dinamismo che ci sarà fornito oltre che da una complessa struttura compositiva in quanto abbiamo le principali linee di direzione che attraversano il quadro da un angolo all’altro o ancora l’intera sistemazione dell’ufficiale e del cavallo che fa a formare la figura di un 8 con il punto di intersezione dove siede l’uomo o lo stesso sfondo e cielo che sono costruiti sempre su due diagonali ,tutti elementi che contribuiscono a comunicare una forte energia.

Ciò che riesce invece a dare stabilità sarà la posizione verticale del busto e della testa dell’uomo . Oltre che un dinamismo nella composizione dobbiamo dire dire che lo stesso aspetto è ricreato anche dalla diversa maniera pittorica utilizzata per tratta la figura dell’ufficiale e del cavallo che risultano dettagliati e nitidi ,e quella più generica dello sfondo.Un’altro aspetto interessante della pittura di Gericault sarà l’interesse per lo studio di psicologie che affrontò nei dieci ritratti di alienati ,ciò che colpirà sarà il fatto che essi non hanno atteggiamenti eccessivi o animaleschi ma che conservano una certa dignità umana . Colpiscono per il turbamento ,la solitudine del volto abbandonato dalla ragione, la sofferenza per il destino patito a cui l’artista aggiunge una novità :il fatto che comunica una certa partecipazione e una pietà nei loro confronti.

Hai bisogno di aiuto in Dal Rinascimento al Romanticismo?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email