Ominide 2472 punti

Un’altra accademia che si sviluppò è quella dei Carracci. Il più importante dei fratelli Carracci era Annibale. Lavorerà a Roma. La sua più importante opera è il mangiatore di fagioli.

Mangiatore di fagioli

Il soggetto rappresentato è un rozzo contadino che consuma un umile pasto. Il suo sguardo sorpreso alla vista dell’osservatore. Vi è una forte carica realistica, che ricorda le composizioni fiamminghe, senza l’utilizzo di deformazioni grottesche. L’uomo è raffigurato nel momento in cui, con lo sguardo attonito, st portando alla bocca un cucchiaio di fagioli, con le gocce della zuppa che cadono (elemento molto realistico). È rappresentata l’avidità e l’avarizia con cui mangia e tiene in mano una pagnotta.

Egli praticava l'idea di portare la pittura alla realtà, a soggetti considerati non importanti. Questo viene favorito dalla spinta della riforma protestante. Essi non volevano rappresentare figure sacre, nacquero quindi le scene di natura morta, le scene di raffigurazione di persone comuni (come i macellai dei Carracci). Queste “scene di genere” definivano la vita contemporanea e gli intenti morali. I toni sono molto caldi, i contorni sono poco definiti. Questo rappresenta proprio la vita semplice.

Fuga in Egitto (Annibale Carracci)

È l'esaltazione finale della tempesta di Giorgione. Il vero protagonista è il paesaggio stupendo, i personaggi sono in primo piano ma molto piccoli rispetto all'ambiente. Caravaggio non è solo, anche i Carracci andarono quindi verso il realismo.
Hai bisogno di aiuto in Dal Rinascimento al Romanticismo?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Correlati Carracci
Registrati via email