blakman di blakman
VIP 9176 punti
Questo appunto contiene un allegato
Spranger, Bartholomeus - Ercole e Onfale scaricato 2 volte

Ercole e Onfale

Si tratta di un piccolo dipinto su rame, che rappresenta il potere dell'amore e della sensualità femminile sull'uomo. Ercole è raffigurato in abiti femminili in atto di filare la lana, punizione datagli per espiare la colpa di aver ucciso l'amico Ifito che l'eroe dovette scontare per tre anni agli ordini di Onfale, regina di Lidia, con cui concepì tre figli. Ercole, dall'aspetto quasi grottesco, ha un espressione sconfortata e la sua leggendaria forza sembra trattenuta dal panneggio, mentre Onfale guarda ammiccante verso lo spettatore, sicura della propria forza, che è la forza dell'amore sensuale. La figura di una vecchia serva in secondo piano che indica i due protagonisti pare accennare all'ambiguità del rapporto amoroso: è infatti la donna e non l'uomo a detenere il potere, simboleggiato dalla clava e dalla pelle di leone. Il messaggio morale passa però in secondo piano e prevale l'allusione erotica, che invano il piccolo cupido in alto cerca di celare con un sipario. L'anatomia di Ercole rimanda alla pittura michelangiolesca, che Spranger ammirò a Roma, mentre il corpo sinuoso e dal colore di perla di Onfale è memore della pittura di Correggio. Questo genere di composizioni ebbero fortuna e le opere di Spranger si diffusero in tutta Europa grazie alla loro riproduzione incisoria.

Hai bisogno di aiuto in Dal Rinascimento al Romanticismo?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Maturità 2018: date, orario e guida alle prove