blakman di blakman
VIP 9176 punti
Questo appunto contiene un allegato
Donatello - San Giorgio scaricato 17 volte

Donatello - San Giorgio

Donatello partecipò alla decorazione scultorea della chiesa di Orsanmichele, per la quale ognuna delle Arti fiorentine doveva fornire la statua del proprio santo protettore da inserire nelle nicchie esterne. Donatello eseguì un San Giorgio per l’Arte dei corazzati e spadai. Il San Giorgio, santo cavaliere la cui armatura ben rappresenta il mestiere dei committenti, è scolpito sul modello di un soldato romano: la posizione salda delle gambe, il pugno che una volta serrava la spada e l’espressione concentrata ne esaltano la fermezza. La scultura non risulta subordinata alla nicchia in cui è inserita: la leggera torsione a sinistra e il fatto che la spada dovesse sporgere in avanti la rendono libera e capace di superare i confini spaziali. Non vi sono concessioni al decorativismo e la figura risulta elegante ma essenziale,testimone di valori morali e civili. La statua poggia su un basamento con un bassorilievo raffigurante San Giorgio che libera la principessa: lo scorcio architettonico e paesaggistico è realizzato sia in modo geometrico sia concretamente attraverso i diversi piani del rilievo, detto stiacciato (schiacciato) perché si assottiglia gradualmente per creare l’effetto della profondità e dello sfocarsi ottico degli oggetti lontani.

Hai bisogno di aiuto in Dal Rinascimento al Romanticismo?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email