r25 di r25
Ominide 29 punti

La libertà che guida il popolo

Autore: Delacroix
Datazione: 1830
Collocazione: Parigi, Musée du Louvre
Lettura estetico-formale:
Vi è raffigurata una scena che riprende il pieno della rivolta. C’è una donna a capo di questa rivolta che rappresenta la libertà e la Francia (patriottismo). La postura della donna ricorda quella della Nike di Samotracia. Quest’ultima era stata realizzata per essere posta sulla politica di una nave per augurare una buona navigazione. Il drappeggio da l’effetto del vento che sposta gli abiti proprio come quello della donna del dipinto di Delacroix.

Anche qui abbiamo una composizione triangolare dove il vertice è la donna che innalza la bandiera francese.
Ci sono delle similitudini con il quadro di Géricault, ovvero la presenza dei corpi defunti con ancora le vesti addosso come simbolo di appartenenza al mondo terrestre.
Il movimento della vicenda è diverso; nella Zattera della medusa è lo sguardo dello spettatore che va verso il quadro mentre qui è l’inverso cioè il quadro va verso lo spettatore.
Anche qui abbiamo una doppia fonte di luce; sulla destra si intravede uno scorcio di città ricoperta dalla polvere e dai fumi delle lotte che sono in corso dall’altro lato c’è la luce che arriva da sinistra. I colori non sono tanto freddi, si riprendono molto i colori come quelli della bandiera che troviamo nei vestiti di alcuni personaggi proprio in senso di patriottismo.
Alla sinistra della donna c’è un giovane che agita la pistola e rappresenta il popolo mentre al lato opposto c’è un uomo con un cilindro e simboleggia la partecipazione della classe borghese. Questi due personaggi potrebbero rappresentare la presenza di tutte le classi sociali nella lotta per la libertà.
Hai bisogno di aiuto in Dal Rinascimento al Romanticismo?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email