Ominide 152 punti

La Libertà che guida il popolo


Dimensioni: 260x325 cm
L'opera è stata realizzata dal pittore francese Eugène Delacroix nel 1830 ed è considerata un'opera appartenente al romanticismo.
Essa rappresenta un avvenimento realmente accaduto: la vittoria durante la rivoluzione parigina del 1830 (a cui Delacroix partecipò). La donna posta al centro è il simbolo della Libertà: ella ha in una mano la bandiera francese e nell'altra un fucile, trapassa i corpi in basso e ciò sta a significare che riesce a sopraffare tutto quello che ha intorno; inoltre, c'è un forte richiamo alla Venere di Milo. Viene rappresentata con il seno scoperto, anche'esso simbolo di libertà. L'opera vuole rappresentare il dramma della guerra: a sinistra un uomo con la sciabola rappresenta il popolo, mentre quello con il cappello e il fucile rappresenta la borghesia (è un suo autoritratto); a destra un bambino ha una pistola puntata verso l'alto e rappresenta la vera disgrazia della guerra, ovvero che essa colpisce proprio tutto il popolo.
Tutto ciò viene inserito in un'ambientazione quasi totalmente sfumata: il cielo è semi nuvoloso, di una tonalità che solitamente non gli appartiene, e lascia intravedere un paesaggio sullo sfondo, ovvero la Cattedrale di Notre-Dame.
Attualmente è ubicato al Museo di Louvre.
Hai bisogno di aiuto in Dal Rinascimento al Romanticismo?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email