Van186 di Van186
Ominide 272 punti

La libertà che guida il popolo


Delacroix, 1830, olio su tela, Louvre, 260 x 325
Questo quadro celebra le tre giornate di Parigi quando il popolo in nome della libertà ha combattuto per ottenere giustizia dal re.
Iconografia: La scena è ambientata a Parigi riconoscibile dalle torri di Notre-Dame che spiccano sullo sfondo è un gruppo di popolani guidati dalla libertà personificata da una donna col berretto frigio. Qui si possono riconoscere uomini di diverse classi sociali sulla base del loro abbigliamento come borghesi, soldati o contadini uniti da un ideale comune.
Stile:la composizione è basata su uno schema triangolare la cui base è formata dai cadaveri mentre il vertice è la punta della bandiera francese.
Delacroix volle richiamare i corpi disegnati da Gericault, infatti in primo piano c'è un uomo in parte nudo che indossa proprio come ne “La zattera della Medusa” un calzino.
Anche qui è evidente uno studio approfondito della statuaria classica, infatti l'artista per la Libertà, prese spunto dalla Venere di Milo.
Tecnica pittorica: il primo piano è ben definito in tutti i suoi particolari grazie alla realizzazione di un disegno preparatorio successivamente colorato mentre per lo sfondo, indefinito, il pittore ha usato direttamente il colore senza la preparazione di disegni per rendere meglio la confusione della folla rivoltosa. Nell'opera dominano i colori scuri che però vengono stemperati dai colori francesi bianco, rosso e blu.
Messaggio: il popolo unito in nome della libertà può cambiare la politica, la società e la storia.
Critica:quando fu esposta al salon, l'opera fu ritenuta brutta, ignobile e plebea. Delacroix fu criticato per l'eccessivo realismo, infatti pare che l'artista abbia ritratto persino la peluria della donna. Inoltre accese polemiche su i dettagli come la pelle troppo rosea della donna e il cappello da lei indossato tipico dei rivoluzionari (berretto frigio). Vennero criticati persino i protagonisti della folla, poiché poveri operai, e le pose poco reali dei corpi morti.
Hai bisogno di aiuto in Dal Rinascimento al Romanticismo?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email