sc1512 di sc1512
Ominide 5764 punti

-Correggio-

Antonio Allegri, detto ‘il Correggio’ per via del luogo di nascita, infatti era nato a Correggio, paese in Emilia-Romagna.

Egli, per quanto riguarda la sua tecnica pittorica, fece gran uso del disegno come elemento preparatorio al vero e proprio dipinto.
Era solito riprodurre disegni di piccola scala in scala maggiore sfruttando la riproduzione tramite reticolato, tecnica che permetteva appunto di portare attraverso un reticolato, un disegno piccolo ad una maggiore grandezza.

Fu precursore del Barocco per quanto riguarda lo ‘Sfondamento Prospettico’, ossia il creare illusoriamente la presenza di maggiore spazio rispetto a quello che realmente vi è.

-Decorazione della Camera della Badessa-

Correggio realizzò alcune decorazioni, tramite affreschi, nella Camera della Badessa, una camera di un Monastero di Parma.

L’affresco di maggiore importanza è sicuramente quello della Cupola, dove il Correggio ha realizzato una sorta di pergolato ligneo, su cui vi è una folta vegetazione; lungo tutta la cupola si notano alcune alcuni tondi con all’interno dei putti. Al centro della cupola è raffigurato lo stemma della Badessa.

Alla base della cupola sono dipinte in alcune lunette delle figure classiche, con colore tipico della scultura (bianco-grigio).

Oltre a decorare la Cupola, il Correggio si occupò anche della decorazione del camino della stanza, sul quale realizzò una rappresentazione di Diana, dea della castità e della purezza, mentre è su un cocchio trainato da cavalli.

-Visione di San Giovanni Evangelista-

La Visione di San Giovanni Evangelista è un affresco realizzato dal Correggio per la Chiesa di San Giovanni di Parma.
L’affresco decora l’intera Cupola della Chiesa.

Correggio rappresentò un ambiente che sembra illusoriamente più grande di quello che è in realtà (sfondamento prospettico), realizzando in primo piano una serie fitta di nuvole, che poi scompaiono nel punto in cui è raffigurato Gesù, il quale è avvolto da un’intensa luce divina, che crea grande contrasto con le figure degli Apostoli sottostanti a Gesù.
San Giovanni Evangelista è rappresentato a metà busto ed è l’unico rivolto verso Cristo.

Realizzò anche la Cupola del Duomo di Parma con la stessa tecnica delle nuvole fitte inizialmente, che poi scompaiono dando spazio alla luce divina, dando senso di spazialità.

Hai bisogno di aiuto in Dal Rinascimento al Romanticismo?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Come fare una tesina: esempio di tesina di Maturità