"Conversione di San Paolo"

Il dipinto si trova a Cappella Cerasi e rappresenta la conversione di San Paolo sulla via per Damasco. Il quadrp è ambientato in una stalla, e gli unici testimoni dell'accaduto sono lo scudiero e il cavallo.
L'ambientazione è povera, quasi blasfema.
La LUCE, uno degli elementi principali nella pittura di Caravaggio, gioca qui un ruolo da protagonista: proviene dall'alto e rappresenta la folgore divina che squarcia le tenebre del paganesimo e colpisce San Paolo, che è sbigottito come Matteo ne "La vocazione di San Matteo".
Il realismo si evidenzia nel cavallo, che terrorizzato alza la zampa.

"Morte della Vergine"

Questo quadro fu rifiutato perchè ritenuto irrispettoso. Mostra Maria Maddalena morta morta, con gli apostoli al suo capezzale.

L'elemento scandalizzante è che il pittore come modella utilizzò una prostituta morta affogata, per questo Maddalena ha il ventre gonfio e un colore leggermente cianotico.
Simboli:

    il ventre è lo scrigno della grazia divina

    la giovinezza è la volontà di rinnovamento

    la luce è la grazia divina

    il drappo rosso simboleggia il sangue e la violenza

L'ambiente è cupo e la dimensione quotidiana si evince nelle espressioni di dolore.

David con la testa di Golia

David emerge dal buio dello sfondo. La testa di Golia è un autoritratto di Caravaggio. Particolari sono l'angoscia del volto e l'impressionante realismo dei tratti.

Hai bisogno di aiuto in Dal Rinascimento al Romanticismo?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email