Video appunto: Bellini, Giovanni - Vita

Giovanni Bellini



Giovanni Bellini nacque a Venezia nel 1431 e vi morì nel 1516.
Artisticamente, si formò nella bottega del padre pittore Jacopo Bellini , che era una delle più importanti botteghe nella Venezia del Quattrocento.
La sorella maggiore del pittore, spot nel 1453 il pittore Andrea Mantegna; questo matrimonio contribuì a favorire i rapporti fra i due artisti influenzandosi a vicenda.

Nel 1483, egli divenne pittore ufficiale della Repubblica Veneta, grazie a cui ebbe delle commissioni sempre più prestigiose.

La pietà di Brera di Giovanni Bellini



Quest'opera venne eseguita negli anni Sessanta del Quattrocento; quando il pittore aveva raggiunto la piena maturità artistica.
Al centro della tavola vi è rappresentato il corpo morto di Cristo, mentre viene sorretto dalla Vergine, che avvicina teneramente il viso al figlio; mentre San Giovanni ha la bocca dischiusa in un pianto sommesso.
In primo piano vi è il braccio del Salvatore, di grande rilievo volumetrico, che si appoggia ad una lastra marmorea su cui si trova la firma di Giovanni Bellini.
Alle spalle dei personaggi si apre un lontano paesaggio, descritto minuziosamente.
La luce proviene dal cielo limpido investendo i corpo ed i volti, e creando una concentrazione drammatica: la luce che colpisce Cristo ne mette in risalto il corpo dolente, mentre il viso della Vergine è reso per via della stessa luce, ancora più dolente poiché ombre scure sottolineano gli occhi gonfi di pianto e le occhiaie scavate.