blakman di blakman
VIP 9176 punti
Questo appunto contiene un allegato
Gentile Bellini - Processione a piazza San Marco scaricato 1 volte

Processione a piazza San Marco

Gentile Bellini aprì bottega nel 1471 insieme al fratello Giovanni e divenne il ritrattista ufficiale dei Dogi. Nei suoi teleri le storie sono ambientate entro vedute che raffigurano Venezia o di fantasia e che sono le vere protagoniste della composizione. Lo stile è caratterizzato da contorni taglienti e da una vivace gamma cromatica. La Processione a piazza San Marco, uno dei suoi ultimi capolavori, appartiene alla serie dei teleri realizzati per la Scuola di San Giovanni Evangelista. La scena è resa con grande varietà ottica: la piazza, chiusa sullo sfondo dalla Basilica e dal Palazzo Ducale rappresentati nei minimi dettagli, è gremita di una folla variegata che osserva la solenne processione per la festa del santo patrono cittadino, alla quale partecipavano le scuole veneziane con le proprie reliquie. L'uomo vestito di rosso inginocchiato tra i confratelli dietro al baldacchino della reliquia della Croce è Iacopo de Salis, mercante bresciano che nel 1444 implorò e ottenne la guarigione del figlio moribondo. Il Doge è preceduto dalle bandiere, dalle tube, dai simboli del potere. Più che l'evento religioso, al pittore interessa comunicare la vivacità e la ricchezza di Venezia,interpretando il tipo di veduta urbana umbro-toscana in modo più realistico e coinvolgente.

Hai bisogno di aiuto in Dal Rinascimento al Romanticismo?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email