Ominide 644 punti

Il Barocco veneto


Protagonista del barocco in ambito veneto/veneziano è Baldassarre Longhena (1598-1682) che in quel periodo era l'unico architetto veneziano di spicco, sensibile alle nuove forme del linguaggio barocco. Innovativo realizza opere di inventiva senza mai staccarsi dalla tradizione architettonica veneziana in particolare palladiana.

Le principali opere sono tutte state realizzate nella città di Venezia : Santa Maria della Salute, la facciata di San Giustino, Chiese degli Scalzi e Ospedaletto e facciata di San Maria dei Derelitti e Ca' Pesaro .

Santa Maria della Salute, la repubblica veneziana affidò la realizzazione della chiesa come ex voto dopo la peste che devastò la città e i territori circostanti nel 1630. la chiesa che si affaccia sul Canal Grande costituisce una delle tre chiese fondamentali palladiane assieme a San Giorgio e alla Giudecca.
Longhena progettò una chiesa a pianta ottagonale circondata da un ambulacro che conduce al presbiterio- santuario di ispirazione palladiana. La cupola è separa dal coro da una volta che poggia quattro grandi colonne di marmo. Esternamente la cupola si presenta molto elevata sul modello di San Pietro, assume la forma a calotta senza nervature (secondo l'uso veneziano). Le due cupole della chiesa della Salute sono ricoperte da lastre di Piombo grigio chiaro creando un effetto di luminosità. L'interno è caratterizzato da una prospettiva scenografica.
Hai bisogno di aiuto in Dal Rinascimento al Romanticismo?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
×
Registrati via email