J.lee di J.lee
Ominide 1094 punti
Questo appunto contiene un allegato
Caravaggio - Bacco scaricato 19 volte

Bacco - Caravaggio

Opera profana che rappresenta Bacco intento a bere del vino. Il giovinetto, semisdraiato su una sorta di improvviso triclinio, è parzialmente avvolto in un lenzuolo, a imitazione di una veste romana; il travestimento comprende anche una ghirlanda di tralci di vite che cingono a mo’ di corona la testa dai neri capelli ricciuti. Il volto, ruotato di tre quarti e inclinato in avanti, è percorso da un leggero rossore, che ne rende l’espressione ancora più enigmatica e trasognata. Tra l’indice e il pollice sinistri il giovane Bacco regge con delicatezza un’esile coppa di vetro, colma quasi fino all’orlo del vino rosso mesciuto dalla panciuta bottiglia appoggiata sul tavolo. Il giovinetto avvolto dalla tunica può essere interpretato in ottica cristiana. In questo alluderebbe allo stesso Salvatore, e la melagrana spaccata, la coppa del vino e il drappo rimandano a chiari simboli della Passione di Cristo. Caravaggio utilizza un segno molto preciso che gli permette di disegnare nei minimi particolari sia il corpo di Bacco, in cui sono messe in risalto l’espressione del viso e la muscolatura, sia il cesto di frutta. Poi un particolare dettagliato lo troviamo nella mano sinistra con cui Bacco regge il calice. Abbiamo linee miste, anche se prevalgono quelle curve utilizzate in particolar modo per la realizzazione del drappo e per la realizzazione della figura di Bacco. La pittura è uniforme e precisa tanto da mettere in risalto i particolari. Troviamo sia colori caldi sia colori freddi; quelli caldi li troviamo nel vino presente nella brocca, nel bicchiere, e in alcuni frutti. Troviamo un rossastro anche nel viso di Bacco. Il dipinto è decisamente luminoso, la luce ci giunge da sinistra, infatti nella parte destra troviamo la presenza di ombre. Nel drappo vi è una sovrapposizione di forme così come nel cesto della frutta. Mette in evidenza Bacco che può essere visto come già prima è stato detto come la personificazione del Salvatore. Inoltre Caravaggio continua a rappresentare una realtà semplice come certifica il fatto della presenza del cesto di frutta: nel cesto i frutti marci e le foglie secche sono metafora evidente del tempo che tutto corrompe e dissolve.


Autore: Caravaggio.
Titolo: Bacco.
Data: 1596 - 1597
Collocazione: Firenze, Galleria degli Uffizi.
Tecnica e materiali: Olio su tela.
Dimensioni: 95 x 85 cm.
Committenza: Forse commissionato dal cardinale Del Monte.

Hai bisogno di aiuto in Dal Rinascimento al Romanticismo?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email