Ominide 592 punti

Postimpressionismo pittorico

Introduzione


Il postimpressionismo, il cui inizio si pone convenzionalmente nel 1886, rompe con la precedente concezione dell’arte impressionista, introducendo profonde novità. Il postimpressionismo è fondamentale per lo sviluppo delle Avanguardie. Punti fondamentali dell’arte:
- Rifiuto della visione impressionista della realtà
- Un forte contorno
I quattro più grandi esponenti sono Paul Cezanne, Georges Seurat, Paul Gauguin e Vincent Van Gogh con cui si pone inizio all’arte contemporanea.

Paul Cezanne


La concezione dell’arte di Cezanne è quella per cui l’obiettivo dell’artista non è quello di riprodurre la realtà fedelmente né di registrare la visione retinica, bensì comincia ad essere quello di dipingere un’arte personale. L’arte non è più quindi pura luce ma ciò che viene compreso dall’interiorità dell’artista. Dagli impressionisti prende il dipingere en plein air.
- La casa dell’impiccato ad Auvèrs -1873.
- Due giocatori di carte – 1890.
- La montagna Sainte-Victoire -1904.

Georges Seraut


Fautore della poetica del divisionismo, scomporre la realtà in piccoli pezzi che si ricompongono solo nell’occhio dello spettatore.
- Un dimanche après midi -1886.

Paul Gauguin


Impregna la sua pittura di un forte simbolismo. Annulla la prospettiva e la tridimensionalità con un uso del colore prevalentemente primario.
- L’onda -1888.

Vincent Van Gogh


La sua pittura esprime la disperazione e la solitudine dell’autore e il grande coinvolgimento psichico di fare pittura. Dipingere è un mezzo di comunicazione.
- Studio di un albero -1882. Segno spezzato, duro.
- I mangiatori di patate – 1885. Fase realista.
- Autoritratto – 1886-87. Fase impressionista.
- Veduta ad Arles – 1888. Fase provenzale.
- Notte stellata – 1889. Fase pre-espressionista.
- Campo di grano con corvi -1889.

Hai bisogno di aiuto in Arte moderna e contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email