blakman di blakman
VIP 9176 punti

Armando Pizzinato, Terra non Guerra

Legato all'esperienza del Fonte Nuovo delle Arti, a partire dal dopoguerra Pizzinato unì nelle proprie opere una ricerca sulle nuove forme del linguaggio pittorico e un'adesione appassionata ai problemi sociali. Il fascino esercitato sull'artista dalle Neoavanguardie lasciò presto il posto alla volontà di aderire al nascente Realismo Sociale: mosso da una concezione dell'arte di chiaro impegno civile. Tali caratteristiche emergono con evidenza in Terra non Guerra, in cui echi formali del Cubismo e dell'Espressionismo vengono adattati a un'esigenza di rappresentazione di tipo realista. Alfiere di un realismo di stampo didascalico e narrativo, l'artista affronta in questo dipinto un tema e un soggetto legati all'esperienza della classe lavoratrice, utilizzando un linguaggio semplice e diretto, recepibile da un pubblico di massa. I personaggi ritratti, una coppia di braccianti colti in un momento di vita quotidiana, diventano un quest'ottica immagini emblematiche di una condizione esistenziale, quella dei contadini nobilitati dalla fatica nei campi. Il lavoro è infatti visto da Pizzinato come contraltare positivo rispetto all'inutilità della guerra, cui allude il titolo dell'opera.

Hai bisogno di aiuto in Arte moderna e contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
I Licei Scientifici migliori d'Italia secondo Eduscopio 2017