tells._ di tells._
Ominide 379 punti

Munch, "Sera sul viale Karl Johan"


Il dipinto è ambientato in una via della città di Oslo, Norvegia.
La folla rappresentata è composta da uomini borghesi, i quali avanzano inesorabilmente come fossero zombies. Essi si riconoscono grazie agli abiti indossati. I loro volti sono scavati e gli occhi sono spalancati. Alla loro destra, comunque sia, si nota un uomo di spalle che va avanti per la sua strada. Nonostante il suo volto sia nascosto agli spettatori, si percepisce una certa umanità.
L'ambientazione è oscura e tetra; il tronco dell'albero sulla destra sembra essere una creatura minacciosa. Sullo sfondo si notano delle abitazioni, anch'esse squallide e poco curate nella loro forma. Il colore, in questo caso, è abraso (grattato).
Il dipinto è caratterizzato dall'uso di colori freddi.
Quest'opera di Munch è considerata una forte critica nei riguardi dei borghesi. Essi sono una massa di persone senza vita e umanità. L'uomo di spalle si oppone proprio a loro, è l'unico a distaccarsi dalla massa e ad andare controcorrente. Proprio per questo motivo, tale figura si può identificare con quella dell'artista, il quale non possiede più un ruolo organico all'interno della società e si rinchiude nella propria solitudine.
Infine, il dipinto rimanda al tema della maschera amato da Pirandello, in quanto la realtà non è come si presenta. Essa deve essere sottoposta ad un processo di scarnificazione per scoprire cosa si nasconde al di là di essa, la sua essenza.
Hai bisogno di aiuto in Arte moderna e contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
×
Registrati via email