Ominide 4479 punti
Questo appunto contiene un allegato
Monet, Claude - La Grenouillère scaricato 0 volte

Claude Monet

Il pittore che meglio di tutti incarna l’impressionismo è Claude Monet. Gli anni della sua formazione lo impegnano nell’esercizio della pittura en plain air. Egli apprende l’arte dei contrasti di luce e si ribella alla ripetizione dei modelli della pittura accademica. Il Salon lo esclude nel 1867 e 1869, anni in cui il giovane pittore frequenta il Caffè Guerbois, dove discute con Manet le possibilità della nuova pittura.

La Grenouillère

Già nella tela La Grenouillere, si precisa la novità della concezione di Monet. Il titolo era il nome di uno dei vari ristoranti sulla Senna. L’opera non trasmette il sentimento romantico della natura: qui la natura vive in tutta la sua mobilità e continuità e noi viviamo in mezzo ad essa. Protagonista del quadro è l’acqua che domina buona parte della scena. L’acqua è un elemento fondamentale nella pittura impressionista. Essa è mobile e riflettente, tutto ciò che la sovrasta e la circonda vi si rispecchia con i suoi diversi colori che si influenzano reciprocamente, si fondono e ne vengono respinti tornando a influenzare quelli degli stessi oggetti riflessi. Ma per Monet l’acqua esprime il senso della relatività di tutti i nostri rapporti con ciò che ci circonda perché essa, pur sempre uguale in apparenza non è mai la stessa. La mobilità dell’acqua è resa evitando la fusione dei colori che sono distribuiti a macchie accostate. Il soggetto è un luogo qualsiasi come spesso vediamo nelle pitture di Monet.

Hai bisogno di aiuto in Arte moderna e contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email