Ominide 1040 punti

Barcellona è una delle città che si rinnova per una crescita economica notevole. Nel 1852 nasce Antoni Gaudì, uno dei più grandi architetti spagnoli catalani. Le sue opere fanno parte di un gruppo chiamato modernismo catalano. Il nome originario è art noveau, che deriva da un negozio di Parigi che vendeva arredi molto particolari legati alla natura. Il modernismo catalano riesce a produrre anche grandi architetture, sempre ispirate al tema della natura. La linea curva e il motivo vegetale sono al centro di tutto. Ci sono innovazioni tecniche (ferro, acciaio, vetro, cemento armato) che permettono queste forme anche in architettura. Le opere di Gaudì sono in cemento armato, sono ispirate soprattutto alla natura e sono molto colorate (la natura è molto colorata). I suoi lavori più celebri sono la Sagrada Familia e il parque Guell. Esistono, tuttavia, altre realizzazioni di Gaudì, anche fuori Barcellona.

Casa Battlò e casa Milà prendono il nome dai suoi committenti. Nascono per famiglie ricche che volevano un palazzo che nella parte nuova della città rappresentasse il loro potere e la loro rilevanza sociale.
Il Parque Guell nasce su una zona collinare della città di Barcellona, dalla quale si vede il mare e tutta la città. La Sagrada Familia, invece, è un'opera che Gaudì porterà avanti fino alla morte, avvenuta nel 1926, quando l'architetto viene travolto da un tram mentre si sta recando a pregare.
Hai bisogno di aiuto in Arte moderna e contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email