Ominide 1241 punti

Degas, Edgar-caratteristiche della produzione artistica

Edgar Degas fu un pittore appartenente a quel gruppo di artisti impressionisti che possono essere definiti "moderati", poichè, pur abbracciando alcune delle novità dell'impressionismo, restarono fedeli a forme piuttosto tradizionali.
“L’Assenzio” (1876:Il quadro fu esposto nella seconda mostra impressionista . E’ ambientato in un caffè parigino ed è caratterizzato da un’originale struttura a zig-zag : in primo piano vi è un tavolo disposto trasversalmente; al centro della tela c’è una diagonale lungo cui sono disposti altri due tavoli e occupata da due figure, un fumatore di pipa e una donna. Si tratta di due avventori silenziosi e sotto effetto dell’assenzio. I due personaggi sono decentrati: si trovano infatti in alto a destra. Il decentramento del soggetto è una chiara influenza della pittura giapponese. Il punto di vista dello spettatore coincide con quello del tavolino in primo piano; è come se egli fosse accanto all’artista e assistesse di persona alla scena di vita quotidiana rappresentata.

Lo specchio alle spalle dei due personaggi riflette le vetrine del caffè coperte da tende bianche, illuminando lo sfondo e ampliando lo spazio.
Degas è uno dei più fedeli sostenitori dell’importanza del disegno e della composizione, ragion per cui alcune opere tendono a distinguersi da quelle dei colleghi impressionisti.
“Alle Corse in Provincia” (1869):Quest’opera costituisce un esempio dell’attenzione di Degas al rigore formale. La scena familiare in primo piano si inserisce nel contesto di un evento ippico nella campagna francese, rispetto al quale è marginale.
La tela è divisa in due parti dalla linea che separa terra e cielo; vengono impiegati pochi colori e i contorni sono definiti.
“Classe di Danza” (1873-76):Si tratta di un altro esempio dell’abilità dell’artista di costruire i propri quadri sulla base di composizioni rigorose e complesse: al centro del quadro vi è il maestro intento a impartire una lezione di danza alle proprie allieve; il punto di vista è leggermente ribassato e tutta la scena si dispone in diagonale; le tavole di legno presenti sul pavimento costituiscono le linee di fuga; lo spazio è ulteriormente ampliato dalla presenza di uno specchio nel quale si riflette una finestra che offre uno scorcio verso la città all’esterno. L’aspetto più interessante del quadro è dato dalle ballerine non notate dal maestro, le quali si abbandonano a pose poco eleganti: una si gratta la schiena, un’altra si guarda il braccio, un’altra ancora si sistema il collarino. Il tema delle ballerine interessava molto Degas, il quale lo propone in diverse opere; inoltre, la danza è una delle forme di intrattenimento che più amava.
Tuttavia, intorno al 1880 nella sua pittura emergono tratti più impressionistici:
“Le Stratrici” (1884 ca.):Un esempio è rappresentato da quest’opera in cui il rigore del disegno e della composizione( data dalle linee verticali delle due stufe e della bottiglia in primo piano, in mezzo a cui si pone la diagonale del tavolo) è attenuato da un colore non più definito entro confini precisi.

Hai bisogno di aiuto in Arte moderna e contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email