Biografia

Gustave Courbet fu il caposcuola del realismo francese e il più convinto e coerente della necessità che l'arte prenda a modello la realtà (non solo dettagli, luce, ma anche gli aspetti socio-economici e psicologici). Affermò che fosse importante in quanto l'arte deve interessarsi di ciò che accade nel mondo (condizioni delle classi, disgrazie). Il realismo è la rinuncia da parte degli artisti di quel mondo incantato, inesistente che dipingevano gli artisti delle accademie.
Gustave Courbet nacque in una città di provincia (Ornans) da una famiglia benestante. Studiò da autodidatta al Louvre, dove vi erano dipinti classici. Ebbe un carattere difficile, incline al compromesso in quanto le sue idee erano molto radicate. Ciò gli creò problemi perché questa sua rigidità lo mise in contrasto con il mondo accademico.

L'atelier del pittore

L'opera risale al 1855 e l'artista vi descrive se stesso e la sua arte. Courbet si trova al centro nell'atto di dipingere Ornans. Lo sta dipingendo in studio, ma come modello ha davanti a se una donna semi-vestita che rappresenta la verità. La verità deve essere il modello dell'attività: contemporaneamente comunica quanta importanza abbia per lui il suo paese natale.
A sinistra, vi è un bimbo che guarda il dipinto: Courbet non dipinge per i critici d'arte, ma per le persone che sono prive di preconcetti e pregiudizi. Il gruppo a destra rappresenta coloro che capiscono l'approccio di Courbet e lo sostengono (filosofi, poeti); a sinistra invece il gruppo rappresenta coloro che non capiscono e che non vogliono capire l'arte dell'artista. Quest'opera è un dipinto manifesto.

Gli spaccapietre

L'opera risale al 1849 ed il soggetto che rappresenta è la classe operaia (due spaccapietre miseri, raffigurati mentre stanno lavorando). Gli uomini hanno abiti strappati e zoccoli di legno. A destra del dipinto vi è una pentola per il pranzo.
Questo dipinto comunica la fatica, la difficoltà e il malessere delle persone delle classi più povere. Importante è considerato perché aveva lo scopo di denuncia a differenza della pittura di genere nella quale i nobili chiedevano delle commissioni per avere questi dipinti in casa.

Funerale a Ornans

L'opera risale al 1850 e si trova a Parigi. Il realismo di Courbet non si limita al quadro "Gli spaccapietre". Nel dipinto troviamo il funerale di uno sconosciuto a Ornans. Vi sono caratteristiche borghesi.
Al centro vi è la fossa. Il sacerdote con i suoi chierici sono posizionati a sinistra. A destra invece abbiamo i partecipanti al funerale. I volti di quest'ultimi sono velati da una certa malinconia.
Fino ad allora i funerali vennero dipinti in modo diverso: il morto era una persona importante (dica, imperatore..).

Fanciulle sulla riva della Senna
L'opera risale al 1857. Vi si vede nuovamente espressa la poetica di Courbet. L'atmosfera è ferma: due fanciulle in estate sulla riva della Senna. Non hanno niente di particolarmente bello, ma l'artista le rappresenta ugualmente anche se come persone comuni. Le loro posizioni sono goffe e sgarbate.

Hai bisogno di aiuto in Arte moderna e contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email