c_001 di c_001
Ominide 578 punti

Costruttivismo


Quando: nel 1920, ossia negli anni post-rivoluzionari; questi anni furono caratterizzati da forti ideali rivoluzionari che finirono per influenzare anche l'arte, mettendola quindi a servizio dei bisogni della realtà sociale

Dove: nell'Europa orientale

Protagonisti: tatlin (ferro e vetro) e rodcenko (collage, fotomontaggio, fotografia)

Il nome: il nome del movimento deriva da una concezione dell'arte non come rappresentazione oggettiva e rappresentazione ma come "costruzione" priva di qualsiasi legame con il mondo oggettivo

Lo scopo: creare, attraverso la sperimentazione, un'arte che permetta di comunicare con il popolo e di diffondere la nuova situazione politica e sociale.


Il linguaggio artistico: rifiutando l'arte tradizionale ricercano e sperimentano nuove di forme di comunicazione e nuovi materiali, esaltando soprattutto la tecnica e la produzione industriale.

Monumento: si tratta di un progetto realizzato da tatlin destinato ad ospitare alcune sedi governative ma mai realizzato: esso è costituito da una struttura in ferro, poi verniciato di rosso, spiraliforme inclinata sulla cui sommità doveva campeggiare la scritta "Ingegneri, create nuove forme", e che al suo interno contiene tre solidi di cristallo destinato ad accogliere le sale governative.
Hai bisogno di aiuto in Arte moderna e contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email