Video appunto: Confronto tra Turner e Géricault - Tema del naufragio

Confronto tra Turner e Géricault - Il tema del naufragio



Si può dire che sia Géricault e sia Turner ebbero un grande interesse per le tematiche del Romanticismo, nello specifico, come si evince dalle due opere, ebbero interesse per la tematica del mare in burrasca, rappresentazione della potenza terrificante della natura, che incarna perfettamente la poetica del sublime.
Se, però, Géricault rappresenta ciò mediante un caso di cronaca, quindi prendendo l’ispirazione dalla realtà più cruda, Turner invece rappresenta il tema senza riferimenti ben precisi. La composizione dei due quadri appare poi ben differente: Géricault ha scelto una rappresentazione in primo piano della zattera e dei personaggi sopra ad essa, rappresentandoli in tutta la loro perfezione formale, quasi di stampo neoclassicista. Al contrario, Turner sceglie una prospettiva più lontana, dando più spazio alla burrasca che sta spezzando le barche dei protagonisti. La furia del mare appare, invece, solo come un elemento di sfondo nell’opera di Géricault, lasciando trasparire le emozioni più dai comportamenti e dagli sguardi dei personaggi, che dal mare in sé.

Turner, invece, lascia che il mare impetuoso sommerga tutta l’opera, rappresentando bene la potenza distruttiva delle onde del mare. Altra differenza è che nell’opera di Géricault il naufragio è già avvenuto, e i pochi superstiti rimangono solo su un pezzo della nave ormai inabissata, in attesa di un aiuto da una nave avvistata all’orizzonte. Nell’opera di Turner, viene al contrario rappresentato il momento cruciale del naufragio, quando le barche dei pescatori sono scosse dalle impetuose onde del mare, e nulla può evitare la loro completa distruzione. Nelle pennellate, Turner usa un tocco molto frettoloso e colori molto forti, al contrario Géricault è molto più delicato nel tocco e usa colori più tenui, per ben modellare sia le forme dei personaggi, che le forme delle onde retrostanti. Turner inoltre rappresenta un cielo quasi totalmente coperto da nuvole, dando un tocco ancora più oscuro allo scenario rappresentato, mentre Géricault rappresenta un cielo sereno, quasi come se il peggio fosse passato e ora rimanesse solo la speranza in un soccorso, in modo da salvare i pochi superstiti rimasti. Quello di Turner, invece, appare più come un naufragio della speranza, spezzata dalla potenza incontrastabile della natura.