blakman di blakman
VIP 9176 punti

Paul Cézanne - Donna con caffettiera

Se nella pittura dinamica e vorticosa di Barocco e Rococò, e poi in quella cromatica e in genere priva di costruzione grafica dell'impressionismo, il disegno svolge un ruolo di minor rilievo, con l'ultima fase della produzione di Paul Cézanne la costruzione geometrica dell'immagine tornò a essere l'asse portante della composizione. Egli scrisse al proposito:
"In natura tutto è modellato secondo tre moduli fondamentali: la sfera, il cono e il cilindro. Bisogna imparare a dipingere queste semplici figure, poi si potrà fare tutto ciò che si vuole".
In Donna con caffettiera, dipinta intorno al 1895, Cézanne ha ritratto una figura femminile, forse una domestica, seduta con le braccia abbandonate in grembo. Sullo sfondo della porta e della tappezzeria fiorata, rese con i toni del marrone, la figura umana, la caffetteria e la tazza sono costruite mediante la modulazione geometrica dei volumi. A accomunare gli oggetti alla figura concorre anche la scelta cromatica di un omogeneo colore grigio-azzurro. Attraverso la stabilità della forma geometrica, l'artista ha ricercato un'armonia di rapporti in grado di trasfondere nell'opera un senso di durata eterna.

Hai bisogno di aiuto in Arte moderna e contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email