Video appunto: Art nouveau - Riassunto

Art Nouveau



- Periodo tra l'ultimo ventennio ‘800 e la prima guerra mondiale (Belle Époque)
- Correnti artistiche, coerenti fra loro e diffuse in tutta Europa, che esprimono le aspirazioni della società borghese dell’epoca.
- Stile raffinato ed elegante, ma anche espressione del clima decadente e inquieto di fine secolo

Ruolo dell'art nouveau



● supera l’eclettismo e l’accademismo ottocenteschi (principalmente in
architettura)
● unifica il gusto europeo superando i regionalismi
● offre un’interpretazione concreta del concetto romantico del legame fra arte e
vita
● è una delle basi fondamentali per il successivo sviluppo dell’Astrattismo
● consolida la neonata alleanza tra arte e industria.


Il movimento artistico detto Art Nouveau si sviluppa in tutta Europa tra fine Ottocento e
inizio Novecento, nell’epoca della cosiddetta Belle Epoque.
Il nome ha origine da un negozio di mobili e oggetti aperto a Parigi nel 1895.
Si tratta di un movimento internazionale, che assume innumerevoli declinazioni, varianti e
nomi in ogni nazione.
Il nuovo stile, l’Arte nuova, nasce in stretta relazione con la moderna società industriale,
ne costituisce l’immagine più rappresentativa; si propone però di superare la scadente qualità estetica della produzione industriale e si oppone all’imperversare degli «stili»
storici in architettura (vedi Storicismo – Eclettismo).
La nuova corrente, raffinata ed elegante, mira ad affermare il principio di unità fra le arti (pittura, scultura, architettura) superando anche la tradizionale distinzione tra arti maggiori e arti minori
Proprio grazie all’ampia diffusione nel campo della produzione di oggetti, e nel manifesto, il nuovo stile raggiunge tutti gli ambiti della vita quotidiana. La ricercatezza stilistica e la qualità dei materiali utilizzati rendono i prodotti dell’Art Nouveau, che pure sono realizzati in serie, estremamente costosi e riservati ad una ristretta fascia della popolazione.

Caratteri stilistici



In tutte le sue diverse manifestazioni nazionali e di espressione artistica, il linguaggio dell’Art Nouveau mantiene alcune costanti:
- Le forme si ispirano alla natura, in particolare a quelle piante o animali che hanno forme più flessuose e sinuose (es. tulipani, glicini, libellule, farfalle etc.) e sono semplificate
- Le linee sono quindi prevalentemente curve, serpentinate, sinuose (il cosiddetto «colpo di frusta»
- I colori sono brillanti (spesso vi è l’uso dell’oro) e stesi per campiture piatte

- I materiali utilizzati sono pregiati. In architettura prevalgono ferro e vetro (che spesso assumono forme ispirate alla natura – es. ingressi della metropolitana a Parigi e Vienna)