Ominide 2387 punti

San Pietro in Montorio: fu fondata nel Medioevo e nel '400 fu ricostruita da Baccio Pontelli. La facciata è a timpano a due ordini con rosone gotico, preceduta da una doppia rampa di scale che conduce al portale ligneo. L'interno, a navata unica terminante in un'abside poligonale, è scandito da tre campate: le prime due coperte da volte a crociera, la terza con volta a vela fiancheggiata da due nicchioni che ripropongono l'andamento di un transetto.

Santa Maria della Pace: fu costruita per celebrare il miracolo e ringraziare per la crisi evitata dopo la congiura dei Pazzi forse da Baccio Pontelli. Fu completata dal suo successore e verrà poi arricchita dal chiostro di Bramante. All'interno c'è un ottagono allungato con cappelle nel muro e paraste piegate a libro. Successivamente Alessandro VII fece restaurare l'edificio da Pietro da Cortona, che aggiunse la facciata barocca.
Lavori al Vaticano: Alessandro VI commissionò gli appartamenti Borgia, nei palazzi vaticani, al Pinturicchio, che realizzò un notevole ciclo di affreschi in pieno stile rinascimentale e fece realizzare il primo Orto botanico di Roma.

Via Alessandrina: è una parallela dei fori imperiali. Michele Bonelli, nipote di Pio V, detto l'Alessandrino provvide a bonificare l'area e a renderla edificabile che tagliava l'antico Argiletum raggiungendo il Tempio della Pace

Hai bisogno di aiuto in Medioevo?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email