VIP 2446 punti

URBANISTICA A ROMA

A partire dal 4° secolo a.C i romani rinnovano l'architettura urbanistica. A iniziare dalla griglia urbana: quella di Roma è priva della regolarità e della razionalità urbanistica,mentre le città di nuova fondazione come Ticinum( Pavia) mostrano un regolare impianto a scacchiera,molto simile a quello degli accampamenti militari.I due schemi applicano il sistema etrusco di suddivisione e organizzazione dello spazio. All'inizio i romani seguono i canoni greci,poi interpretano un proprio stile. In tarda età repubblicana si inizia a costruire anche per aspetti estetici, per abbellire la città.Da Cesare in poi ogni imperatore ha voluto lasciare la propria impronta visibile nella città del loro governo (fori, edifici, monumenti). A Roma il foro è una valle angusta affollata di edificiche non ha nulla di ordinato e razionale. Solo al di fuori di Roma possiamo trovare il ''vero'' foro romano: una grande piazza, spazio di riunione della collettività, sulla quale si affacciano gli edifici per le attività politiche, commerciali e religiose. Sul lato di fondo c'è il Capitolium, il tempio più importante dedicato alle tre divinità principali del panteon romano( Giove, Giunone e Minerva).

Il monumento più tipico della romanità è la basilica, uno dei primi esempi di creazione di grandi spazi per grandi folle. Un'ampia aula rettangolare suddivisa in navate da colonnate longitudinali, dotate di molte e ampie aperture sull'esterno e riccamente decorate. Nell'arco di pochi anni sono state realizzate ben 5 basiliche(Porcia, Fulvia, Emilia,Sempronia, Opimia).
L'architettura romana si specializza negli interni che erano dilatati nelle dimensioni e movimentati nelle forme caratteristici dell'architettura romana al contrario di quella greca che privilegiava l'esterni. Le nuove potenzialità espressive offerte dalla tecnica del calcestruzzo e dell'arco portano alla nascita dei santuari laziali. Un capolavoro è il Santuario di Fortuna Primigenia a Palestrina costruito su sette terrazze lungo il pendio della collina. Adotta arco, volta e cementizio per la struttura portante degli spazi interni ed il normale sistema trilitico greco per le facciate.
Le due forme principali degli edifici per spettacolo(teatro e anfiteatro)sono altre tipologie architettoniche tipiche della romanità. L'invenzione del teatro risale all'ultimo secolo della repubblica.

Hai bisogno di aiuto in Epoca Classica e Pre-Classica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Come fare una tesina: esempio di tesina di Maturità