Ominide 116 punti

Fenici e Ebrei


Entrambe le popolazioni erano stanziate nella terra di Canaan (l'attuale Libano, Palestina e Siria).
I Fenici, che si erano stanziati intorno al 2000 a.C., occupavano la parte settentrionale.
Le popolazioni ebraiche si stanziarono nella parte meridionale nel 1900 a.C.

Ebrei; Ritrovamenti archeologici fanno pensare che si trattasse di tribù di pastori che si raggrupparono assieme.
Nel 1700 a.C. alcune di queste tribù erano situate in Egitto.
Nel 1250 a.C. ritornano in Palestina (quest'episodio è ricordato come Esodo) dove si devono scontrare con altre popolazioni, in particolare i Filistei che erano giunti via mare insieme ad altri popoli.
Infatti il nome Palestina significa terra dei Filistei. Si uniscono in un unico regno per sconfiggere il nemico.
Il primo re Saul muore in battaglia e li succede Davide che sconfigge i Filistei e pone Gerusalemme come capitale.
Alla morte del figlio, Salomone, il regno si divide in:

  • Regno di Israele a nord, che cade sotto il dominio Assiro;
    Regno di Giuda a sud, conquistato dai Babilonesi nel 587 a.C. Gerusalemme e il tempio sono distrutti e la popolazione è condotta a Babilonia in schiavitù (periodo noto come cattività babilonese).
    Nel 539 a.C. sono liberati dai Persiani che gli permettono di tornare a ricostruire Gerusalemme.

A differenza dei popoli antichi la religione ebraica è monoteista. Il libro sacro è la Torah che significa legge.


Fenici: il loro nome deriva da phoenix che significa porpora.
Abitavano l'attuale Libano.
Erano organizzati in città-stato, governate da un sovrano affiancato da un consiglio e dai sufeti(magistrati).
La carica di re era ereditaria.
Le loro città principali erano Sidone, Tiro e Biblo.
Avevano un economia basata sul legno (specialmente il cedro) che veniva venduto e usato per costruire navi, sulla pesca e sul commercio.
Commerciavano tessuti, metalli, ceramica, vetro e la porpora, un colorante estratto da dei molluschi. Erano anche mediatori, comprando e vendendo prodotti da altri paesi.
Dal XI secolo a.C. stabiliscono colonie in varie parti del Mediterraneo, che inizialmente erano state concepite come basi commerciali.
Alcune colonie col tempo diventarono indipendenti, come Cartagine.
I principali concorrenti al commercio marittimo sono i Greci, con i quali iniziano un conflitto che durerà dal VIII al VII secolo a.C.
Questa rivalità si conclude con la perdita dei Fenici.
Inventano l'alfabeto fonetico di 22 caratteri, dal quale deriveranno quello ebraico, greco e arabo.
Sono politeisti in quanto ogni città ha la propria divinità.

Hai bisogno di aiuto in Storia Antica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
I Licei Scientifici migliori d'Italia secondo Eduscopio 2017