Ominide 8921 punti

La donna a Roma nel I secolo a.C.



Nella generale crisi dei valori che caratterizza la società romana del primo secolo a.C., anche il ruolo della donna subisce un'evoluzione e si allontana talvolta da quello tradizionale. Alla matrona totalmente soggetta al marito, dedita a curare la casa e ad allevare i figli, si contrappone un altro modello di donna, anche se limitato alle classi sociali più elevate e per il momento non molto diffuso, quella della donna colta, disinibita, spregiudicata come la Sempronia che Sallustio ci presenta.
Hai bisogno di aiuto in Storia Antica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email