I regni germanici


I popoli germanici, vennero trasformati nei nuovi padroni d'europa a causa del crollo dell'impero d'Occidente, questi popoli erano in continuo spostamento per secoli alla ricerca di nuove terre e di migliori condizioni di vita, raggiungendo i ricchi territori d'Occidente: si fermarono e si trasformarono in popoli stanziali.

All'inizio del VI secolo, i territori dell'ex impero occidentale, si erano frantumati in quattro grandi aree di dominio:
-Italia (era controllata la parte settentrionale dei Balcani, dagli ostrogoti)
-Gallia. (spartita tra Franchi e Burgundi)
-Costa nordafricana. (in mano ai Vandali)
-Penisola iberica. (occupata per maggior parte dai Visigoti)
-Britannia. (invasa vero metà del V secolo dai popoli germanici, i quali cancellarono tutte le tracce lasciate in passato dalla cultura romana; alcuni popoli germanici attraversarono la Manica e e si insediarono nel lembo nord-occidentale della Gallia, non a caso si parla un dialetto che deriva dalla lingua celtica)

I romani erano numerosi anche se vennero sconfitti militarmente dai germanici, i quali erano pochi, e poveri di cultura. I popoli germanici dovettero decidere tra:
-distruggere le vecchie strutture e mirare all'annientamento dell'elemento romano.
-venire a patti, ripartendo in maniera più o meno pacifica i ruoli e le competenze.

Hai bisogno di aiuto in Storia Antica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email