Xenium di Xenium
Ominide 412 punti

Il primato di Babilonia

Gli Amorrei dettero vita a nuove città-stato indipendenti, sul modello di quelle sumere. Tra queste prevalse

Babilonia
, sorta sulle rive dell'Eufrate, nella parte meridionale della Mesopotamia. Sotto la guida di
Hammurabi
, il suo più celebre sovrano, Babilonia divenne la capitale di un vasto dominio, il
Primo Impero babilonese
, che si estendeva dal Golfo Persico ai territori settentrionali del Tigri e dell'Eufrate.
Il primo impero babilonese fu creato da Hammurabi. Egli governò con saggezza ed energia: in particolare tenne sotto controllo le città che minacciavano di frantumare l'unità dello Stato, promosse la costruzione di canali, favorì lo sviluppo dell'agricoltura.
Anche l'impero babilonese, come quello di Sargon, non durò a lungo. Dopo la morte di Hammurabi, infatti, la Mesopotamia fu devastata da ripetute scorrerie, tra cui quella degli Ittiti che, stanziati in Asia Minore, conquistarono e saccheggiarono Babilonia nel 1596 a.C.
Le valli del Tigri e dell'Eufrate passarono poi, intorno al 1530 a.C., sotto il controllo dei
Cassiti
(una tribù proveniente dall'Iran), che dominarono sulla Mesopotamia per circa quattro secoli senza recare apporti significativi allo sviluppo della cultura e della civiltà.

Hai bisogno di aiuto in Storia Antica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email