Ominide 16919 punti

L’origine del nome “Italia”

L’Italia antichissima era un mosaico di varie genti, che parlavano lingue diverse ed avevano diverse consuetudini. Tra i molti popoli che convennero nella penisola, attratti dal dolce clima e dal fertile suolo, soltanto gli Etruschi e i Greci erano in grado di dare vita ad una grande civiltà. Però la cultura di queste due stirpi non riuscì mai ad estendersi a tutta l’Italia. L’unificazione sarà opera di Roma. Il nome Italia significa “terra dei vitelli”: esso deriva, infatti, dal nome latino “vitulus”, vitello. Anticamente il nome Itali indicava una tribù della Calabria che considerava il vitello l’animale sacro del gruppo; più tardi fu detta Italia la zona peninsulare; ai tempi di Augusto, primo Imperatore romano, questo nome fu esteso alla pianura padana. All’Italia i Greci davano pure il nome di Esperia, cioè terra di Occidente, e di Enotria, cioè “terra del vino” oppure “paese degli Enotri”, antichi abitanti stanziati tra l’Appennino meridionale e il Tirreno. La civiltà greca in Italia: Nell’VIII secolo a. Cr. Ebbe inizio nell’Italia meridionale la colonizzazione greca. I cittadini dell’Ellade sbarcarono lungo le coste del Mar Ionio e del Tirreno e fondarono grandi città: Agrigento, Catania, Messina e Siracusa in Sicilia; Reggio, Crotone, Sibari, Locri, Napoli e Taranto sul continente. I Greci fecero conoscere agli altri abitanti dell’Italia i raffinati prodotti dell’artigianato ellenico, entrarono con loro in relazione d’affari e diffusero l’uso dell’alfabeto. Nella città etrusca di Spina (nell’odierna Emilia) ebbe sede, tra il VI e il III secolo a. Cr., una numerosa e fiorente comunità di mercanti greci. Gli scavi di Spina hanno riportato alla luce molte belle opere della ceramica antica. Col passare dei secoli tutte le popolazioni della nostra penisola progredirono e assimilarono e fusero mirabilmente le due civiltà: l’etrusca e la greca.
Hai bisogno di aiuto in Storia Antica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email