cefine di cefine
Ominide 1032 punti

Diadochi e regni ellenistici - Macedonia, Siria, Egitto, Pergamo


I regni ellenistici furono dati in mano ai diadochi (dal verbo greco dekomai, “coloro che ricevono”, quindi coloro che ricevettero il potere) i quali elaborarono una concezione del potere simile a quella alessandrina, secondo un principio per il quale il re era da collocarsi in stretta relazione ad un dio.
Proprio per questo motivo si parla spesso di monarchia divinizzata.I tre regni più importanti furono senza dubbio il Regno di Macedonia, quello d’Egitto e quello di Siria.
Il regno di Macedonia era comandato dalla dinastia degli Antigonidi e aveva come capitale Pella. Il regno inizia il suo declino nel 168 a.C. con la battaglia di Pidna, dopo la quale Lucio Paduo (macedone) chiede di portare la propria biblioteca a Roma, fatto che permetterà a numerosi romani di fruire di testi greci. Nel 148 venne conquistata definitivamente e divenne provincia.
Il regno d’Egitto era comandato dalla dinastia dei Tolemaica, detta anche Lagide, ed ebbe come capitale Alessandria d’Egitto. Esso non comprendeva solo l’Egitto ma anche la Cirenaica e le coste del Libano. Esso cadde nel 31 a.C. con la battaglia di Azio e definitivamente nel 30 con la morte di Cleopatra (a questo proposito si noti che Cleopatra non era di stirpe egizia, come si è soliti pensare, ma greca).

Il regno di Siria era comandata dalla dinastia dei Seleucidi ed ebbe come capitale Seleucia, poi Antiochia. Fu un regno molto vasto e per questo la sua fisionomia cambiò molto col passare del tempo; ad esempio la Battriana fu una delle regioni a rendersi indipendente dal regno. Nel regno di Siria si può identificare l’unico nemico mai sconfitto dai romani, (con cui peraltro Crasso trovò la morte) ovvero i Parti.
Un altro regno da menzionare è indubbiamente il regno di Pergamo, importantissimo per la biblioteca e l’invenzione della pergamena. Il libro dunque non era più costituito da rotoli di papiro come ad Alessandria d’Egitto dove vi era la più importante biblioteca del mondo antico, ma da fogli realizzati con pelli di animale che sovrapposti davano vita ad un manoscritto detto “codex”. Il regno di Pergamo fu ceduto ai romani nel 133 d.C. dal re Attalo III.
Hai bisogno di aiuto in Storia Antica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
×
Registrati via email