pexolo di pexolo
Ominide 10532 punti

Cesare – Conquista della Britannia


Essi avevano un esercito potentissimo e in particolar modo una cavalleria (ricoperti da pesanti armature, che montavano cavalli di razza araba anch’essi corazzati) che combatteva in modo strano ed imprevedibile; quando Crasso decise di espandersi affrontando i Parti, senza minimamente conoscere le loro tecniche belliche, ebbe una sconfitta micidiale: egli stesso morì a Carre (nella Mesopotamia occidentale) nel 53 a.C. Gli spolia opima di Crasso (tutta l’armatura, corpo compreso) furono persi (sottratti dai Parti) e questa era un’onta enorme per l’esercito romano, l’aver perso il proprio generale e tutta la sua armatura; sembra che soltanto 10.000 soldati romani riuscirono a raggiungere la provincia di Siria, dopo questa battaglia terribile. Cesare, invece, continua ad accumulare molte vittorie nello scenario Gallico e tra il 55-54 a.C. condusse una spedizione in Britannia, spingendosi sino al Tamigi; si trattò soltanto di un “affacciarsi” in un’isola che nessuno, a Roma, mai aveva visto e ne se ne sapeva l’esistenza, ma costituì un evento straordinario, avendo un impatto enorme nella fama di Cesare che, diversamente da Crasso, conosceva ed ampliava le conoscenze geografiche di Roma, del mondo fino ad allora conosciuto. Il significato della riuscita spedizione di Cesare fu quello di ambire, in futuro, all’avanzata romana in Britannia ed alla sua conquista, mentre fino ad allora sembrava impossibile attraversare la Manica, persino nel modo in cui Cesare vi era riuscito, nella stagione giusta con ottanta legioni; sebbene Cesare non combatté contro un popolo, perché in Britannia portò solo alcune legioni e fece vedere la potenza di Roma, tuttavia era entrato nella storia. Quando tornò dalla Britannia, si rese conto che il modo in cui aveva assoggettato la Gallia non era così efficiente: un capo Gallico, Vercingetorige, era rapidamente riuscito a mettere in moto una rivolta; anche se in questo caso la guerra fu molto difficile, composta da serie di campagne in alcune delle quali fu sconfitto, nel 52 a.C. Cesare riuscì ad avere la meglio ad Alesia.
Hai bisogno di aiuto in Storia Antica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
I Licei Scientifici migliori d'Italia secondo Eduscopio 2017